Creare Nuove Idee di Business: la tecnica della Reverse Immagination

In questo articolo, che fa parte della mia serie di articoli sulle strategie per creare nuove idee di business, parlo di una tecnica semplice ed efficace: la reverse immagination.

Nel mio articolo “immaginare il futuro” quello che abbiamo fatto è stato concentrarci su cosa succederà in futuro e su ciò che ancora non è stato creato. Dopo aver trattato questi argomenti affronteremo ora la stessa materia, esattamente al contrario: vediamo come.

Quando vedi le pubblicità degli anni ’80 o ’90 oppure guardi le notizie relative a ciò che succedeva 20 o 30 anni fa, la domanda è: cosa ti pare buffo e sorpassato quando le vedi?

Guardando al passato con gli occhi e le conoscenze di oggi, molto spesso “a caldo” e senza cattiveria o malizia, pensiamo che ciò che vediamo sia banale, vecchio o realizzato in modo non efficiente.

Subito dopo invece, soffermandoci a riflettere meglio, torniamo a essere più obiettivi e riusciamo a capire il contesto in cui viviamo ora e le differenze con il contesto passato.

Dunque tieni in mente quella sensazione; siamo nel presente, ridacchiando sulle cose fatte 20 anni fa che ai tempi pensavamo fossero bellissime.

Da dove viene la nostra idea di strategia?

Immagina di essere nel futuro, a 10, 20, 30 o 50 anni da adesso: sei nel futuro, in uno scenario dove le cose sono cambiate drasticamente. Guidi un mezzo simile a un’astronave e le auto non esistono più, le TV non esistono, tutto è proiettato nell’aria e molti dei dispositivi elettronici disponibili adesso non esistono più.

A cosa guarderesti indietro che sembra davvero inutile e cosa sembra veramente sciocco? Questa domanda ti farà scervellare e stimolerà la tua creatività, ma alla fine ne varrà la pena. 

L’esempio di Paypal.

Paypal si basa su una strategia simile: i creatori credevano che fosse stupido, che non fosse possibile trasferire denaro tramite internet.

Pensa a oggi invece: che cosa usiamo quotidianamente, che non sia utile o quasi superfluo?
Guardati intorno: nella tua stanza quali oggetti potrebbero farti ridere in futuro?

Mi sembra molto stupido, ad esempio, che per ascoltare qualcosa su un dispositivo elettronico tu debba essere fisicamente collegato a esso. Tutti quei cavi sembrano cose a bassa tecnologia. Apple decise di eliminare i cavi e sostituirli con monili auricolari, cuffiette a forma di spazzolino elettrico, da inserire nelle orecchie.

L’esempio delle carte di credito

La seconda cosa che voglio citarti sono le carte di credito fisiche. Perché portiamo con noi carte di credito fisiche per ricordarci un codice di 16 cifre se poi la striscia sulla carta di credito fisica e quello che fa la carta di credito fisica è comunicare a un terminale quel codice di 16 cifre? Apple è intervenuta nuovamente per salvare la situazione e ha spinto tantissimo su Apple Pay, ma la maggior parte della popolazione è ancora molto eccitata dal suo nuovo upgrade.

Ora prova a fare questo esperimento, e pensa ad alcune cose che usi tutti i giorni, guardandole sotto una nuova luce.

Nuove idee di business: link esterni utili


Hai bisogno di aiuto per la TUA impresa o startup?

CLICCA QUI per ottenere 30
minuti di consulenza gratuita

Hai trovato interessante questo articolo?
Condividilo con i tuoi contatti!

LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter
Facebook

Se desideri darmi un feedback o raccontarmi le tue esperienze contattami, parleremo del tuo progetto e di come renderlo più efficace.

Segui i miei contenuti anche sui canali:

consulenza e redazione piano industriale

Hai bisogno di aiuto?

Compila qui per ottenere una consulenza gratuita da 30 minuti.