Come Valutare un Business Plan

In questo articolo affronterò in modo pratico e completo l’argomento “come valutare un business plan” spiegandovi chi valuta, come e perché viene valutato un business plan.

Leggendo l’articolo acquisirete tutti gli elementi per capire le componenti fondamentali della valutazione di un business plan.

Chi valuta un business plan di una startup

I soggetti che possono valutare un piano di una startup si ragruppano in 5 categorie:

  • un potenziale socio o investitore (un business angel, un venture capital, un amico o conoscente, altri);
  • un azienda del settore (in molti casi è conveniente cercare tra i potenziali investitori anche aziende del settore);
  • una banca o istituto similare (fintech ad esempio);
  • un partner (commerciale, strategico o di altro tipo); di solito in questa casistica possono rientrare aziende del settore o di settori correlati, aziende che operano in ambito commerciale o tecnologico etc.
  • un istituzione pubblica nel caso in cui il business plan venga predisposto per un bando (nel caso di presentazione di bandi ci sono sempre dei soggetti facenti parte della pubblica amministrazione che sono formalmente incaricati della valutazione di un bando)

chi valuta un business plan

Chi valuta il business plan di un impresa (c.d. piano industriale)

I soggetti che possono valutare il piano industriale di un impresa in genere risultano similari:

  • un potenziale socio/investitore finanziario (fondo di private equity, holding di partecipazioni etc.);
  • un potenziale socio/investitore strategico o industriale (un azienda del settore o di un settore correlato);
  • un azienda del settore;
  • un istituzione pubblica nel caso in cui il business plan sia stato predisposto per un bando;
  • una banca o istituto di credito per un finanziamento;
  • un partner commerciale, strategico, tecnologico (nel caso di discussione di una joint venture).

chi valuta un piano industriale

Come valutare un business plan: i punti fondamentali

Per valutare il busines plan di una startup in maniera efficace dobbiamo essere in grado di analizzare i seguenti aspetti.

Credibilità delle assumptions (dei “numeri alla base dei valori economico finanziari).

Il team imprenditoriale (per le startup): bisogna valutare se il team ha esperienza imprenditoriale e se sarà in grado di gestire l’avvio e lo sviluppo dell’azienda.

Il team manageriale (per le imprese): dobbiamo valutare se il team ha esperienza manageriale e se sarà in grado di gestire l’avvio e lo sviluppo dell’azienda.

Il piano marketing: dobbiamo capire se il piano di sviluppo è credibile, cioè se è basato su:

  1. i giusti canali di marketing e vendite
  2. la giusta strategia di posizionamento

La traction (per le startup): l’azienda è stata già in grado di dimostrare di poter vendere i propri prodotti? O almeno ha degli ordini?

Il costo medio di acquisizione della clientela: quanto costa mediamente l’acquisizione della clientela?

La situazione economico finanziaria (imprese): guardiamo i principoali indici economico finanziari e capiamo se ci sono delle situazioni preoccupanti.

Comparate la situazione economico finanziaria con delle imprese similari: utilizzate servizi come AIDA o rivolgetevi a professionisti specializzati se non volete acquistare costosi database; importante: guardate i dati delle imprese concorrenti dirette! In questo modo comprenderete quali sono le redditività medie del settore e potrete capire se il business plan risulta credibile (se ad esempio presenta dati di redditività futura poco coerenti con le altre aziende del settore).

L’analisi di mercato: l’analisi di mercato è approfondita? In caso contrario, come fa un business plan ad essere credibile se l’analisi di mercato non è dettagliata? Su cosa si basano le strategie di crescita e posizionamento se non conosco bene il mercato?

Come valutare un business plan: la completezza del business plan

Al fine di spiegare in maniera esaustiva la valutazione di un business plan, aggiungo una lista di criteri fondamentali che completa la spiegazione precedente a analizza nel dettaglio tutti gli elementi di comprensione.

come valutare un business plan - i punti fondamentali

Completezza del business plan: il business plan contiene tutti gli elementi fondamentali ?

  • Executive summary
  • La situazione attuale (nel caso di piano industriale)
  • Il progetto di sviluppo (nel caso di startup)
  • Analisi di mercato
  • Analisi dei concorrenti
  • Go to market strategy (startup) o piano di sviluppo (impresa)
  • Dettaglio prodotti e servizi, strategia di prodotto e servizio
  • Analisi SWOT
  • Team e organizzazione
  • Dettaglio assumptions del piano economico finanziario
  • Piano economico finanziario
  • Allegati (cv dei proponenti/imprenditori, contratti, materiale tecnico, brevetti etc.)
come valutare la completezza di un business plan

Come valutare un business plan: il business plan è credibile? I dati sono sostenibili?

Uno volta valutata la completezza del business plan dobbiamo capirne la fattibilità, per farlo è necessario vedere se le assumptions alla base, sia dei dati economico finanziari (ad esempio di sviluppo fatturato, utile aziendale e generazione di cassa) sia dei dati qualitativi (ad esempio posizionamento competitivo, canali di promozione e vendita) che risultano credibili.

Seguono due esempi.

Esempio numero 1: la marginalità e l’utile aziendale è credibile?

Per comprendere la stabilità di un piano economico finanizario di un’impresa o di una startup è necessario analizzare i bilanci delle imprese dirette concorrenti; attraverso questa procedura si potranno vedere i margini e gli utili delle imprese concorrenti e sarà potrà stabilire se il business plan in fase di valutazione ha delle marginalità strutturate.

Esempio numero 2: lo sviluppo di fatturato è credibile?

Uno dei dati che più erroneamente viene utilizzato, o comunque frutto di una previsione poco credibile, è quello relativo all’aumento di fatturato. Per capire la validità di un Business Plan è necessario porsi queste domande:

  1. Qual è il costo medio di acquisizione della clientela?
  2. Le spese di marketing e di vendite sono proporzionali all’aumento di fatturato presentato?
  3. Da dove avete preso il costo medio di acquisizione dei clienti?

Spesso, i dati relativi allo sviluppo di fatturato, sono frutto di ragionamenti poco studiati e approfonditi; è necessario capire se il piano di sviluppo è il risultato di analisi fondate, oppure è stato completato con pressapochismo.

Valutare un business plan: risposte alle domande frequenti

Che cos’è la valutazione di un business plan?

La valutazione di un business plan consiste nell’analisi critica di questo documento per determinare la fattibilità, sostenibilità e potenziale di successo di un’idea imprenditoriale o di un’espansione aziendale.

Quali sono gli elementi chiave da valutare in un business plan?

Gli elementi chiave includono:

  • Riepilogo esecutivo: chiarezza e attrattività dell’idea.
  • Descrizione dell’azienda: completezza e realismo.
  • Analisi di mercato: profondità dell’analisi e comprensione del target.
  • Strategia di marketing: efficacia e innovazione.
  • Organizzazione e gestione: struttura aziendale e competenze del team.
  • Analisi finanziaria: realismo delle previsioni finanziarie e robustezza dei piani economici.

Come valutare la fattibilità finanziaria di un business plan?

Si valuta esaminando le previsioni di bilancio, il piano di investimento iniziale, le proiezioni di flusso di cassa, il punto di pareggio (break-even point) e il ritorno sull’investimento (ROI).

Qual è l’importanza dell’analisi di mercato in un business plan?

L’analisi di mercato è fondamentale per dimostrare la comprensione del mercato target, la domanda esistente, la concorrenza, e per formulare strategie di marketing e vendita basate su dati concreti.

Come si valuta la strategia di marketing in un business plan?

Si valuta verificando che la strategia di marketing sia ben allineata con l’analisi di mercato, sia innovativa, realistica, e includa piani concreti per il posizionamento del prodotto, la promozione, i prezzi e la distribuzione.

Quali sono i segnali di un business plan non realistico o sovradimensionato?

Segnali includono previsioni di vendita eccessivamente ottimistiche, sottovalutazione dei costi, mancanza di piani di emergenza, assenza di analisi della concorrenza e ignoranza dei rischi di mercato.

Come si valuta il team di gestione in un business plan?

Si valuta esaminando l’esperienza, le competenze, e il track record dei membri del team. Un team forte e diversificato può aumentare significativamente le possibilità di successo del business.

Quanto è importante il piano operativo in un business plan?

Il piano operativo è essenziale in quanto delinea come l’azienda opererà, produce e consegna i suoi prodotti o servizi. Include dettagli su produzione, ubicazione, personale, fornitori e logistica.

Cosa si intende per sostenibilità in un business plan?

La sostenibilità si riferisce alla capacità di un’impresa di mantenere operazioni proficue nel lungo termine, tenendo conto di fattori economici, ambientali e sociali.

Dove posso trovare risorse aggiuntive per valutare un business plan?

Risorse aggiuntive possono essere trovate attraverso consulenti di business, libri specializzati, corsi online, e software di analisi di business plan.

Come valutare un business plan: link esterni utili

Evaluate the strenght of your business plan (libro)

Business plan evaluation criteria

Consulenza specializzata per la valutazione del business plan

Hai bisogno di aiuto per la TUA impresa o startup?

CLICCA QUI per ottenere 30
minuti di consulenza gratuita

Hai trovato interessante questo articolo?
Condividilo con i tuoi contatti!

LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter
Facebook

Se desideri darmi un feedback o raccontarmi le tue esperienze contattami, parleremo del tuo progetto e di come renderlo più efficace.

Segui i miei contenuti anche sui canali:

consulenza e redazione piano industriale

Hai bisogno di aiuto?

Compila qui per ottenere una consulenza gratuita da 30 minuti.