Bilancio previsionale

Il bilancio previsionale è uno strumento fondamentale nel mondo della gestione aziendale e della pianificazione finanziaria. È un documento che proietta le entrate e le spese future di un’azienda, solitamente per un periodo di un anno, sebbene possa essere esteso o accorciato a seconda delle necessità specifiche dell’impresa. La sua importanza risiede nella capacità di fornire una guida strategica e di supportare la decisione manageriale.

Definizione e scopo del bilancio previsionale

Un bilancio previsionale è un piano economico finanziario che stima: ricavi previsionali, costi previsionali, stato patrimoniale previsionale (attivo e passivo) e flussi di cassa previsionali. È basato su ipotesi ragionevoli riguardo l’andamento futuro dell’azienda e del mercato in cui opera; in sostanza più tempo dedichiamo a ragionare sulle previsioni e migliore sarà la qualità del bilancio previsionale

Scopo: Il bilancio previsionale aiuta i manager e gli imprenditori a prevedere i risultati finanziari futuri, a pianificare le attività future, a gestire le risorse in modo efficiente e a prendere decisioni informate.

Le componenti del bilancio previsionale

Come per un bilancio cvilistico, anche il bilancio previsionale è composto da

  1. Conto economico previsionale: si tratta del conto economico aziendale (sintesi dei ricavi e dei costi, riclassificati secondo varie metodologie) in forma previsionale.
  2. Stato patrimoniale previsionale: è lo stato patrimoniale aziendale (sintesi delle voci dell’attivo e del passivo) in forma previsionale.
  3. Flussi di cassa / Rendiconto finanizario previsionale: metodo indiretto del calcolo dei flussi di cassa, con i valori previsionali e non consuntivi.

Creazione del Bilancio Previsionale

  1. Raccolta Dati: Inizia con una raccolta dettagliata di dati storici e informazioni sul mercato.
  2. Analisi e Ipotesi: Analizza le tendenze di mercato e interne, e stabilisci ipotesi realiste.
  3. Stesura del Bilancio: Utilizza i dati e le analisi per costruire le stime di entrate, spese, flusso di cassa e bilancio patrimoniale.

La Creazione del Conto Economico Previsionale

Il conto economico previsionale è una stima delle entrate e delle spese future di un’azienda. A differenza del conto economico storico, che documenta i risultati finanziari passati, il conto economico previsionale è orientato al futuro e serve come una mappa stradale per la gestione aziendale.

Passaggi per la Creazione del conto economico previsionale

1. Analisi dei Dati Storici

  • Raccolta Dati: Inizia con l’analisi dei conti economici degli anni precedenti.
  • Tendenze e Modelli: Identifica modelli e tendenze che possono influenzare le previsioni future.

2. Stima delle Entrate

  • Previsione delle Vendite: Basa le stime sulle tendenze di mercato, la domanda dei clienti e le strategie di marketing.
  • Altre Entrate: Considera entrate aggiuntive come interessi e dividendi.

3. Calcolo delle Spese

  • Costi Variabili e Fissi: Stima i costi variabili (che cambiano con il volume di produzione) e i costi fissi.
  • Spese Operative: Includi le spese per personale, affitto, utilities, e marketing.

4. Determinazione del Margine Operativo

  • Margine Operativo: Sottrai le spese operative dalle entrate totali per calcolare il margine operativo.

5. Calcolo di Ammortamenti e Interessi

  • Ammortamenti: Stima l’ammortamento degli asset a lungo termine.
  • Interessi: Calcola gli interessi sui debiti.

6. Calcolo del Reddito Prima delle Imposte

  • EBITDA: Calcola l’EBITDA (Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation, and Amortization).
  • Reddito Operativo: Sottrai gli ammortamenti e gli interessi per ottenere il reddito operativo.

7. Stima delle Imposte e del Reddito Netto

  • Imposte: Stima le imposte basandoti sulle aliquote fiscali attuali.
  • Reddito Netto: Calcola il reddito netto sottraendo le imposte dal reddito operativo.

Migliori Pratiche e Considerazioni

  • Approccio Conservativo: Adotta un approccio conservativo nelle stime per evitare sorprese negative.
  • Aggiornamenti Periodici: Rivedi e aggiorna regolarmente il conto economico previsionale per riflettere le condizioni di mercato in evoluzione e i cambiamenti interni all’azienda.
  • Collaborazione Multi-Dipartimentale: Collabora con vari dipartimenti per ottenere informazioni dettagliate e accurate.

Conclusione

Creare un conto economico previsionale accurato è fondamentale per la pianificazione finanziaria e la strategia aziendale. Questo processo richiede un’analisi attenta dei dati storici, un’accurata stima delle entrate e delle spese future, e una comprensione profonda della struttura finanziaria dell’azienda. Con questi passaggi e considerazioni, gli esperti contabili possono fornire un quadro finanziario prezioso per guidare il successo a lungo termine dell’azienda.

Creazione dello Stato Patrimoniale Previsionale

Lo stato patrimoniale previsionale è una proiezione delle attività, passività e patrimonio netto di un’azienda per un periodo futuro. A differenza dello stato patrimoniale storico, che riflette la posizione finanziaria a una data passata, lo stato patrimoniale previsionale è orientato al futuro e aiuta nella pianificazione strategica e nella presa di decisioni.

Di seguito una sintesi per la creazione di uno stato patrimoniale previsionale

1. Analisi del Passato e del Presente

  • Dati Storici: Esamina lo stato patrimoniale degli anni precedenti per identificare tendenze e modelli.
  • Situazione Attuale: Valuta la posizione finanziaria attuale dell’azienda.

2. Stima delle Attività

  • Attività Correnti: Prevedi l’evoluzione delle scorte, dei crediti e della liquidità.
  • Attività Non Correnti: Stima il valore futuro di immobilizzazioni, investimenti e altri beni a lungo termine.

3. Calcolo delle Passività

  • Passività Correnti: Includi fornitori, debiti a breve termine e altre obbligazioni imminenti.
  • Passività Non Correnti: Stima debiti a lungo termine, come prestiti e obbligazioni.

4. Valutazione del Patrimonio Netto

  • Capitale Sociale: Considera eventuali cambiamenti nel capitale sociale, come nuove emissioni di azioni.
  • Riserve e Utili Non Distribuiti: Proietta le riserve e gli utili non distribuiti, tenendo conto delle politiche di distribuzione degli utili.

5. Considerazioni sui Flussi di Cassa

  • Flussi di Cassa Futuri: Integra le proiezioni dei flussi di cassa per valutare l’impatto sulle attività e passività.

6. Analisi delle Variazioni

  • Variazioni nel Capitale di Lavoro: Valuta come le variazioni nelle attività e passività correnti influenzeranno il capitale di lavoro.
  • Investimenti e Disinvestimenti: coinvolgi i responsabili aziendale nella previsione degli investimenti e dei disinvestimenti nel periodo di previsione

Creazione del Rendiconto Finanziario Previsionale con il Metodo Indiretto

Il rendiconto finanziario previsionale è uno strumento vitale nella gestione finanziaria di un’azienda, permettendo di anticipare le necessità di cassa future e di pianificare strategie adeguate. Tra i metodi utilizzati per la sua creazione, il metodo indiretto è particolarmente popolare per la sua efficacia nel fornire un quadro chiaro del flusso di cassa operativo. Questo articolo si concentra sulla creazione di un rendiconto finanziario previsionale utilizzando il metodo indiretto.

Cos’è il Metodo Indiretto?

Il metodo indiretto inizia con il reddito netto e apporta aggiustamenti per le voci non monetarie e i cambiamenti nelle voci di capitale circolante per arrivare al flusso di cassa operativo. Questo metodo è spesso preferito per la sua semplicità e perché utilizza dati direttamente dal conto economico e dal bilancio.

Passaggi per la Creazione del rendiconto finanziario previsionale

1. Partire dal Reddito Netto

  • Reddito Netto: Inizia con il reddito netto previsto, come si trova nel conto economico previsionale.

2. Aggiustamenti per Elementi Non Monetari

  • Ammortamenti e Deprezzamenti: Aggiungi indietro al reddito netto le spese non monetarie come ammortamenti e deprezzamenti.
  • Guadagni e Perdite Straordinarie: Elimina gli effetti di eventuali guadagni o perdite straordinarie che non influenzano il flusso di cassa.

3. Aggiustamenti per il Capitale Circolante

  • Variazioni delle Scorte: Aggiusta per l’aumento o la diminuzione delle scorte.
  • Variazioni dei Debiti e Crediti: Considera le variazioni nei conti a pagare e a ricevere e altre voci di capitale circolante.

4. Calcolo del Flusso di Cassa Operativo

  • Totale degli Aggiustamenti: Somma tutti gli aggiustamenti al reddito netto.
  • Flusso di Cassa Operativo: Il risultato è il flusso di cassa operativo previsionale.

5. Previsione dei Flussi di Cassa da Investimenti e Finanziamenti

  • Investimenti: Stima i flussi di cassa da acquisti o vendite di attività a lungo termine.
  • Finanziamenti: Prevedi i flussi di cassa da nuovi prestiti, rimborsi, emissioni di azioni o pagamenti di dividendi.

6. Calcolo del Flusso di Cassa Netto

  • Flusso di Cassa Totale: Somma i flussi di cassa operativi, di investimento e finanziari per ottenere il flusso di cassa netto previsionale.

Migliori Pratiche e Consigli

  • Accuratezza nelle Stime: Assicurati che le previsioni del reddito netto e delle altre voci siano quanto più accurate possibile.
  • Monitoraggio Regolare: Rivedi e aggiorna il rendic

L’importanza del monitoraggio del bilancio previsionale

1. Analisi Periodica

Il monitoraggio dovrebbe essere un processo continuo, con analisi mensili, trimestrali o semestrali. Questo dipende dalla dimensione dell’azienda e dalla volatilità del settore in cui opera.

2. Confronto tra Dati Reali e Previsionali

  • Entrate e Spese: Confrontare le entrate e le spese effettive con quelle previste.
  • Indicatori Chiave di Performance (KPI): Monitorare KPI specifici del settore e dell’azienda.
  • Flusso di Cassa: Verificare la situazione di liquidità rispetto alle previsioni.

3. Identificazione delle Cause delle Deviazioni

  • Fattori Interni: Come cambiamenti nella strategia aziendale, efficienza operativa, o performance del personale.
  • Fattori Esterni: Come cambiamenti nel mercato, nella concorrenza, o nell’ambiente economico.

4. Azione Correttiva

  • Riallineamento Strategico: Apportare modifiche alla strategia aziendale se necessario.
  • Adeguamento delle Previsioni: Aggiornare il bilancio previsionale in base alle nuove informazioni.

5. Report e Comunicazione

  • Report Interni: Comunicare i risultati e le analisi ai team e ai dirigenti.
  • Presa di Decisioni Basata sui Dati: Utilizzare i dati per informare le decisioni future.

Sfide nel Monitoraggio

  • Precisione dei Dati: Assicurarsi che i dati utilizzati siano accurati e aggiornati.
  • Interpretazione dei Dati: Comprendere correttamente le cause delle variazioni.
  • Reattività: Essere in grado di reagire rapidamente ai cambiamenti.

Bilancio previsionale: risposte alle domande frequenti

Quali sono i componenti principali del Bilancio Previsionale?

I componenti principali includono il conto economico previsionale, lo stato patrimoniale previsionale e il rendiconto finanziario previsionale. Questi documenti forniscono una visione completa delle attività, passività e flussi di cassa attesi.

Come si elabora un Bilancio Previsionale efficace?

Per elaborare un Bilancio Previsionale efficace, è necessario analizzare dati storici, considerare fattori esterni come il mercato e la concorrenza, e includere stime realistiche di vendite, costi e investimenti.

Qual è la differenza tra Bilancio Previsionale e Bilancio di Esercizio?

Il Bilancio di Esercizio rappresenta la situazione finanziaria e i risultati effettivi di un’azienda in un dato anno, mentre il Bilancio Previsionale è una proiezione dei risultati futuri basata su stime e ipotesi.

Come può il Bilancio Previsionale aiutare nella gestione dei rischi aziendali?

Il Bilancio Previsionale permette di identificare in anticipo potenziali rischi finanziari, consentendo all’azienda di adottare strategie preventive o di mitigazione.

Quali sfide si incontrano nella creazione di un Bilancio Previsionale?

Le sfide includono la stima accurata dei ricavi e delle spese future, l’adattamento a cambiamenti imprevisti nel mercato e la corretta interpretazione di variabili economiche e finanziarie.

Quanto spesso dovrebbe essere aggiornato il Bilancio Previsionale?

Idealmente, dovrebbe essere aggiornato annualmente o ogniqualvolta si verificano cambiamenti significativi nel mercato o nella strategia aziendale.

Quali strumenti software possono aiutare nella preparazione del Bilancio Previsionale?

Esistono diversi software di pianificazione finanziaria come Excel, QuickBooks e PlanGuru che possono facilitare la preparazione e l’analisi del Bilancio Previsionale.

Come si integra il Bilancio Previsionale con la pianificazione strategica aziendale?

Il Bilancio Previsionale fornisce un quadro finanziario per la pianificazione strategica, aiutando a definire obiettivi realistici, valutare iniziative di investimento e guidare le decisioni di gestione.

Bilancio previsionale: link esterni utili

Dal bilancio di previsione al rendiconto (libro)

Esempio di bilancio prevesionale

Il bilancio di previsione (budget) (wikipedia)

Hai bisogno di aiuto per la TUA impresa o startup?

CLICCA QUI per ottenere 30
minuti di consulenza gratuita

Hai trovato interessante questo articolo?
Condividilo con i tuoi contatti!

LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter
Facebook

Se desideri darmi un feedback o raccontarmi le tue esperienze contattami, parleremo del tuo progetto e di come renderlo più efficace.

Segui i miei contenuti anche sui canali:

consulenza e redazione piano industriale

Hai bisogno di aiuto?

Compila qui per ottenere una consulenza gratuita da 30 minuti.